Informazione sul 52° Corso indetto dalla Scuola Pugliese di Notariato per la preparazione al concorso.

 

 

Il Corso in oggetto, che sarà tenuto presso la sede di questa Scuola, in Bari alla via Calefati, 89,  avrà inizio il 4 novembre 2019, alle ore 16,00.

La domanda di iscrizione (allegata alla presente), già  debitamente compilata in ogni sua parte, corredata da:

  • Tassa di iscrizione e frequenza;
  • Fotocopia del Certificato di laurea in giurisprudenza (non necessario per gli iscritti nel Registro dei Praticanti Notai del Consiglio Notarile di Bari);
  • Fotocopia di un documento di identità

va presentata alla Segreteria, entro il 31 ottobre 2019.

La Segreteria si riserva di accettare domande tardivamente pervenute.

La Scuola consente la frequenza di due corsi distinti ed autonomi, seppur cumulabili in tutto o in parte:

  1. corso istituzionale sull’intero programma articolato in lezioni ed  esercitazioni scritte (lezioni nelle giornate del lunedì e mercoledì dalle 16,00 alle 18,30, esercitazioni scritte nelle mattinate del mercoledì dalle 10,00 alle 12,30), a partire dal 4 novembre 2019;
  2. supercorso avanzato di esercitazioni scritte, a partire dal 13 novembre 2019, con correzione individuale dei singoli compiti da parte di docenti della Scuola, e svolgimento delle prove in forma concorsuale presso la sede della Scuola.

Durante l’anno accademico si svolgeranno anche seminari e giornate di studio su specifiche tematiche, aperti agli allievi di tutti i corsi nonché ai Notai in esercizio.

Costo del corso n. 1

€ 700

Costo del corso n. 2

€ 350

Per coloro che frequentano il corso n. 1., l’iscrizione per l’altro corso è ridotta al 50%.

La tassa di iscrizione va pagata al momento dell’iscrizione in contanti o con assegno circolare intestato al Consiglio Notarile di Bari.

La segreteria è aperta dalle ore 9 alla ore 12.

Tutte le informazioni sono reperibili sul sito internet della Scuola all’ indirizzo: www.scuolapugliesedinotariato.it

 

                                                                                                                              Il DIRETTORE
                                                                                                                            Michele Labriola