Comune_Di_Bari-logo-1FD7C4C02A-seeklogo.com_A Bari, sin dal 1968, svolge la propria attività  la scuola pugliese di notariato, nata grazie all’iniziativa del suo fondatore, il notaio Vincenzo Stifano. La scuola è riconosciuta dal Consiglio Nazionale del Notariato.

La sede della scuola è a Bari alla via Calefati 89.

La scuola iniziò la propria attività  sotto la direzione scientifica dei professori Lipari e Venditti.
In seguito si sono alternati nella docenza numerosi professori universitari e notai, mantenendo al
scuola sempre ad un notevole livello di eccellenza, come confermato dall’altissimo numero di
praticanti e frequentanti la scuola che nel corso degli anni hanno superato il concorso notarile.

La scuola deve il suo successo all’assidua e continua collaborazione con il mondo accademico ed alla abnegazione di tanti colleghi che in modo pressoché gratuito e per spirito di servizio forniscono agli aspiranti notai gli strumenti tecnico giuridici necessari per un approccio ragionato al diritto civile notarile e necessari per superare il concorso notarile.

A dirigere la scuola, nel corso del tempo, si sono succeduti il notaio Vincenzo Stifano, il notaio Angelo Fiandaca, il notaio professor Remigio Perchinunno ed il notaio Michele Labriola (attuale direttore).

Presidente della scuola è il presidente pro­tempore del Consiglio Notarile di Bari (attualmente il notaio Bruno Volpe).

L’offerta formativa della scuola è rappresentata da due corsi:

-un corso istituzionale, articolato in una serie di lezioni teoriche, con esercitazioni scritte, durante le quali i docenti trattano delle materie previste per la preparazione al concorso notarile;

-da un “supercorso” che prevede solo esercitazioni scritte, con correzioni individuali, di livello avanzato.

Durante l’anno seminarile si svolgono seminari e incontri di studio su specifiche tematiche di interesse generale.

L’anno accademico inizia ad ottobre e termina a maggio dell’anno successivo.